Come fare di più facilmente e velocemente.

La gestione del tempo è qualcosa con cui la maggior parte di noi deve lottare ogni giorno. In un mondo che certamente non ha carenza di distrazioni, diventa fin troppo facile sprecare ore o persino giorni in attività che non sono né utili né tanto meno divertenti.

Se desideri iniziare ad ottenere più valore dalle ore che hai a disposizione, dai un’occhiata a queste sette tecniche mentali per migliorare la gestione del tempo.

1. Visualizza gli obiettivi del giorno.

Quando ti svegli al mattino, decidi cosa vorresti fare in quel giorno. Quali compiti vuoi portare a termine? In quali piacevoli attività vuoi cimentarti?
È importante notare che gli obiettivi quotidiani non devono necessariamente essere collegati al lavoro. Forse il tuo obiettivo per la giornata è trascorrere del tempo con la tua famiglia o goderti una giornata sul campo da golf. Quindi dedica alcuni minuti alla visualizzazione di questi compiti come se fossero già stati completati. Come ti sentiresti se avessi già portato tutto a termine con successo? Questo senso di realizzazione e gratificazione accenderà o rinnoverà la tua voglia di completare i tuoi compiti quel giorno e di non rimandarli a data da destinarsi.

2. Evita di rimandare i compiti.

Noi umani abbiamo questa sfortunata tendenza a utilizzare più energia mentale preoccupandoci dei compiti che dobbiamo svolgere di quanto spendiamo effettivamente poi facendoli. Quando rimanderai compiti, saranno sempre nella parte posteriore della tua mente. È difficile godersi il tempo libero quando si pensa sempre (coscientemente o meno) al lavoro che si sta rimandando. Per evitare di sprecare energie mentali preoccupandoti di queste cose da fare, completa sempre i compiti man mano che arrivano.

PROCRASTINARE È L’ARTE DI TENERSI AL PASSO CON IERI

3. Fissa delle scadenze.

Poche cose sono più motivanti di una scadenza. Alcuni compiti che ti vengono assegnati al lavoro (o a scuola) avranno sicuramente una deadline, ma per le attività che non hanno limitazioni temporali, è bene impostarne uno tuo. Le scadenze hanno un modo di schiaffeggiare la procrastinazione e possono motivarti anche quando non desideri eseguire un compito. È importante, tuttavia, quando imposti le scadenze per te stesso, attenersi effettivamente a loro. Se inizi ad ignorare le scadenze impostate, presto avranno poco valore e renderai nulli i tuoi sforzi di migliorare la tua gestione del tempo.

4. Crea una lista di cose da fare.

Uno dei migliori strumenti di gestione del tempo che puoi usare è la lista di cose da fare. Scrivere i compiti che devi completare su un pezzo di carta li fa diventare più fattibili. Ti fornisce un modo visibile e tangibile per vedere quanto devi ancora fare e tenere traccia delle cose che hai già fatto. Come bonus aggiuntivo, contrassegnare un elemento dalla tua lista di cose da fare è una gratificante ricompensa in sé e per sé. Ma se la lista di cose non dovesse funzionare ecco alcuni metodi alternativi per gestire tempo e priorità.

5. Fai una cosa per volta.

Ci sono molte persone che sentono di essere veramente brave nel multitasking, ma in realtà sono davvero poche. Gli studi hanno dimostrato che siamo sempre meno produttivi quando stiamo cercando di eseguire più attività contemporaneamente. Imparando a stabilire le priorità, sarai in grado di fare molto di più. In effetti, non solo siamo meno produttivi quando facciamo il multitasking, ma possiamo anche aumentare le possibilità di sbagliare. È già difficile e stressante concentrare i nostri sforzi su una singola attività; figuriamoci più di una. Invece di provare a fare tutto in una volta, inizia controllando le cose che hai appuntato sulla tua to-do list e affrontale una alla volta, concentrando tutta la tua attenzione su quella singola attività fino a quando non è completa.

6. Premiati.

Quando completi un’attività, ricompensa te stesso! Ciò non significa che devi stappare lo champagne ogni volta che spunti con una qualcosa dalla tua lista di cose da fare. Per molte persone, la ricompensa per aver terminato un compito, è qualcosa di semplice come uscire dall’ufficio per una boccata d’aria fresca o prendere una lattina di coca cola fresca dal frigorifero. Assicurati che qualsiasi ricompensa tu abbia deciso di darti sia salutare e non occupi troppo del tuo tempo (evitiamo quindi di concederci sigarette o controllatine ai social network). Se fatto bene, assegnarsi piccoli premi può avere un grande effetto positivo.

7. Prenditi del tempo per rilassarti.

Se sei come la maggior parte di noi, non importa quanto tu faccia, ci saranno sempre dei compiti su cui “potresti lavorare oggi”. A volte questa sensazione di non vedere mai il traguardo o di sentire di non aver fatto abbastanza può diventare travolgente, finendo con l’auto-imposizione di stare più a lungo in ufficio. C’è quasi sempre un punto, però, in cui si scoppia. Da quel momento in poi, non importa quanto duramente ci provi, il lavoro che fai non sarà della stessa qualità di prima, e il tempo che ti ci vorrà per farlo sarà aumentato.

È importante sapere quando fare un passo indietro e rilassarsi, ad esempio, prendersi una pausa mentre lavori per raggiungere i tuoi obiettivi quotidiani. Premiati con brevi periodi di relax. Dedicare del tempo a te stesso è altrettanto importante quanto il tempo che dedichi a completare i tuoi compiti.

Seguendo queste tecniche mentali per migliorare la gestione del tempo, sarete in grado di ottenere risultati più velocemente e più facilmente di quanto non avreste mai pensato.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here