Cosa fare quando il tuo divano è il tuo ufficio 🙂

Troppe chiacchiere in ufficio? Il rumore del collega che sgranocchia noccioline ti infastidisce? L’azienda ti impone di lavorar da casa almeno 2 giorni alla settimana?

Che tu sia un lavoratore in remoto occasionale o che tu lo faccia quotidianamente poco conta, lavorare da casa può essere un’alternativa eccellente alla tua scrivania dell’ufficio.

Il segreto per lavorare da casa con successo? Creare un ambiente che ti permetta di concentrarti sugli obiettivi senza distrazioni. Che tu ci creda o no, è possibile stare comodi ed essere produttivi allo stesso tempo!

Ecco alcune tecniche e suggerimenti per creare un ambiente funzionale quando lavori da casa:

  • Seleziona uno spazio adatto alle tue esigenze

Lavorare da casa non piace a tutti perchè spesso lo spazio che adibiamo ad ufficio non risulta esser funzionale al nostro modo di lavorare. Hai bisogno di un luogo che esalti la tua creatività o preferisci uno spazio silenzioso che permette di concentrarti al massimo?
Lavorare sul divano ti impigrisce e sei costretto ad utilizzare il tavolo da cucina come scrivania? Il mio consiglio è quello di dividere la giornata lavorativa in base a come ti senti: al mattino sei fresco e pieno di energie? Investi il tuo tempo scrivendo o facendo un brainstorming di idee per il tuoi progetti. Dopo pranzo ti senti rilassato? Accomodati sul divano, rispondi alle e-mail e completa le altre task previste nella tua lista di cose da fare.

  • Metti in ordine

È possibile lavorare da casa sfruttando la cucina o il soggiorno ma se nella stanza che hai scelto come ufficio sono presenti oggetti o cose che necessitano di essere riordinate (i piatti nel lavandino, i vestiti appoggiati sulla sedia o i panni puliti da piegare) verrai facilmente distratto. Quando lavori da casa hai bisogno di uno spazio che ricordi in qualche modo il tuo ufficio, dove non ci sono oggetti che potrebbero causare distrazioni.

  • Preparati e vestiti come se dovessi andare al lavoro

Molte persone pensano che lavorare da casa significhi stare seduto in pigiama con la televisione accesa in sottofondo. Niente di più SBAGLIATO! Devi prepararti proprio come se stessi lavorando in ufficio, seduto alla tua scrivania. Vestiti, preparati una tazza di caffè e fai qualsiasi cosa possa sintonizzarti sulla frequenza giusta. CREA IL TUO RITUALE MATTUTINO!

  • Fai attenzione alla postura

Molte persone quando lavorano da casa, preferiscono lavorare stando seduti a letto o sul divano. In ogni caso, qualora tu non fossi seduto ad un tavolo, assicurati di avere un piccolo spazio (un mobiletto o un tavolino da caffè) dove poter appoggiare un bicchiere d’acqua, il tuo telefono e la tu agenda. Oltre a trovare uno spazio adeguato per gli accessori che utilizzi durante l’orario lavorativo, fai attenzione alla postura corretta.

Cerca il giusto compromesso tra la giusta posizione e la comodità, utilizza una sedia comoda o un cuscino che ti permetta di non sforzare la schiena o il collo (specialmente per chi lavora al pc per tante ore). Prenditi delle pause ogni 30-40 minuti e approfittane per sgranchirti un po’.

  • Accendi la luce

La luce naturale che entra dalle finestre è adorabile ma potrebbe anche dar fastidio quando viene riflessa dal monitor del tuo personal computer. Se la luce del sole non ti crea questi problemi è grandioso, altrimenti chiudi le ante e utilizza una lampada da tavolo (magari una di quelle con lampadine a basso consumo energetico).

  • Crea la giusta atmosfera

Uno dei benefici del lavorare da casa è sicuramente la possibilità di personalizzare a piacere l’area che adibirai ad ufficio. Il segreto è quello di saper creare un ambiente confortevole e rilassante ma che possa al contempo stimolare la tua produttività (un’area troppo rilassante causa sonnolenza).

Fai uso di elementi che possano promuovere una sensazione di calma come dei fiori, delle luci soffuse o perchè no, anche delle candele aromatiche (io utilizzo un diffusore aromatico).

  • Programma gli impegni della tua agenda

Non importa se lavori da casa una volta al mese o se lo fai ogni giorno della tua vita: tra le regole principali dell’home-office troviamo sicuramente l’organizzare le attività da svolgere.

Pianifica un orario di inizio e uno di fine, senza dimenticare di prestabilire le pause (io faccio una pausa di 5 minuti ogni 25). Condividi con i colleghi la tua tabella di marcia in modo da coordinare al meglio il lavoro di gruppo e far si che non ti disturbino durante le tue pause.

  • Esci

Sebbene lavorar sdraiati sul divano di casa possa essere davvero rilassante, è importante prendere una pausa per spezzare la giornata lavorativa.

Da qualche anno ho iniziato a lavorare da casa ma dopo qualche mese ho sentito il bisogno di cambiare ambiente: ogni tanto infatti, decido di uscire di casa e fare della biblioteca il mio ufficio o del tavolino di Starbucks la mia scrivania. Cambiare scenario aiuta a stimolare nuove idee o più semplicemente aiuta a riordinare i tuoi pensieri.

  • Stacca la spina

Uno degli aspetti più importanti per lavorare da casa in maniera ottimale e salutare è quella di tracciare delle linee di confine. Non solo devi sconnettere il tuo laptop a fine giornata ma anche la tua mente. Considera l’idea di creare una frase, un gesto o un movimento per indicare a te stesso che la giornata lavorativa è finita.
Hai avuto un’idea brillante ma hai già “staccato”? Scrivila sul tuo taccuino e riprendila il giorno dopo. Solo perchè hai accesso permanente al tuo lavoro non significa che tu debba essere connesso 24h al giorno per 7 giorni la settimana!

Concedi a te stesso un po’ di pausa, questo aiuterà a creare il giusto equilibrio tra vita lavorativa e vita quotidiana.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here