Rifare il letto al mattino è in cima alla lista dei miei “doveri” di casa. Potrebbe sembrare qualcosa di naturale per i più, ma credetemi, non è così. Rifare il letto al mattino, prima di andare al lavoro, aiuta a farmi sentire meglio.

Un tempo, quando ero un giovane studente universitario, la prima cosa che facevo appena alzato (dopo aver rimandato la sveglia almeno 3-4 volte) era liberarmi dalle coperte (che puntualmente venivano ammucchiate in fondo al letto o addirittura sul pavimento), correre in cucina per farmi un caffè, prendere la borsa con i libri e con gli occhi ancora semi chiusi lanciarmi nella prima (e al tempo unica) attività fisica del giorno: rincorrere l’autobus.

Non c’è bisogno di dire che al rientro a casa, dopo un’estenuante giornata passata sui libri, non appena rientravo nella mia stanza la prima cosa a cui pensavo era “Ok, sicuramente qui sono entrati i ladri”. 

Al tempo non avevo realizzato che il semplice atto di rifare il letto al mattino è forse la più semplice delle abitudini di successo che una persona può adottare. Non fraintendetemi, rifare il letto non vi farà diventare ricchi o famosi, ma darà il via alla reazione a catena di abitudini positive e produttive.

Come ho scoperto l’effetto benefico di rifare il letto al mattino

In un periodo della mia vita in cui ho deciso di tornare a leggere, mi sono piacevolmente imbattuto in un interessantissimo libro di Charles Duhigg “The Power of Habit” (in italiano, “La dittatura delle abitudini”) dove l’autore sottolineava quanto rifare il letto ogni mattina fosse direttamente collegato ad una maggiore produttività, un senso di maggior benessere e una gestione migliore del proprio denaro.

Rifare il letto, secondo Duhigg, è una di quelle “abitudini chiave” che innescano un percorso fatto da altre buone abitudini.

Rifare il letto per cambiare il mondo

Lo so, suona quasi ridicolo, forse vi siete persino messi a ridere ma vi assicuro che nel 2014, durante il discorso ai laureati dell’Università del Texas del comandante William H. McCraven (capo della spedizione che portò all’uccisione di Osama Bin Laden) nessuno dei presenti reagì in questo modo.

Se volete cambiare il mondo, iniziate facendo il vostro letto. Se farete il vostro letto tutte le mattine, avrete completato la prima task del giorno. Vi sentirete un pochino fieri e vi sentirete incoraggiati a completare una seconda task e poi ancora un’altra e così via. Alla fine della giornata quella piccola semplice azione di rifare il letto si sarà trasformata in una serie di azioni completate con successoRifare il letto rinforza quella credenza che dice che nella vita le piccole cose contano, e se non riesci a far bene le cose piccole allora non sarai in grado di fare bene quelle grandi“.

Nella vita le piccole cose contano e se non riesci a farLe BENE, allora non riuscirai a far bene neppure quelle grandi

Se successo e produttività non sono abbastanza, aggiungo che rifare il letto al mattino è anche il motivo che innescherà la vostra felicità.

Per cui se volete far qualcosa di positivo appena svegli, qualcosa che inneschi una reazione a catena di buone abitudini e che contribuisca in maniera significativa al miglioramento del tuo umore (o quello di tua madre/moglie) RIFAI IL LETTO!

Servono solo un paio di minuti, sono certo che ce la puoi fare!

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here