come essere felici

1. Non aspettare il treno della felicità 

La buona notizia è che ci sono sempre buoni motivi per essere felici. Immagina la vita come se fosse la Stazione Centrale dove i giorni felici (i treni) arrivano puntuali (magari non come Trenitalia ecco 🙂 ).
C’è la possibilità che il treno della tua felicità sia già arrivato, magari è sul binario proprio di fronte a te ma per un motivo o per l’altro non sei in grado di riconoscerlo, di notarlo e apprezzarlo e salirci con tutti i bagagli.

Nonostante tutto quello che accade o che può esserti successo, puoi sempre sentirti più felice, più produttivo, meritevole di successo e goderti questo percorso. Quando cambi la prospettiva con cui vedi le cose, la tua vita cambia!

 

2. Aggiungi un pizzico di felicità nella tua vita

Vivi su un’isola tropicale. Ti svegli quando vuoi e fai tutto quello che ti pare. Un ragazzo di nome Pablo di porta la colazione tutte le mattine e dalla tua comoda poltrona sul balcone puoi vedere l’oceano ai tuoi piedi. Ah, la bella vita del giovane pensionato!

Tutti sogniamo di vivere una vita così prima o poi. Ma fino a quel momento siamo sommersi dal lavoro, siamo super stressati e infelici. Quel sogno rimarrà tale fino a quando non vinceremo alla Superenalotto o erediteremo una fortuna quando lo zio (del quale non vi ricordate il nome) lascerà questo mondo. Ma come possiamo goderci questa vita se non siamo felici?

La buona notizia è che possiamo aggiungere la felicità alla nostra vita in questo preciso istante. Basta qualche esercizio o attività che produca serotonina (dalla camminata di 30 minuti al mattino al sesso..) e che riduca lo stress!

3. Prenditi cura di te stesso tutti i giorni

Essere in grado di trovare un momento per dedicarci a noi stessi, premendo il bottone “reset” è qualcosa che dovremmo tutti fare di tanto in tanto. Il problema è che prendere una pausa per rilassarsi  è solo una parte della battaglia.

Ci ritagliamo del tempo per l’aperitivo (l’happy hour) ma finiamo con non essere proprio “happy” perché sotto sotto stiamo pensando alle ultime email alle quali non abbiamo risposto proprio per arrivare puntuali all’appuntamento con lo Spritz.
Come possiamo metterci comodi sul divano, pronti per l’ultima puntata della nostra serie Netflix preferita, quando il cesto dei panni sporchi a fianco del televisore ci schiaccia l’occhiolino? Come possiamo dopo due anni non aver ancora ordinato il regalo di nozze del tuo compagno di stanza dell’università o tuffarci nella scatola di caramella quando sono 2 mesi che non ci sediamo sulla poltrona del dentista?

Uno dei metodi funzionanti per far si che il tempo che dedichiamo a noi stessi sia realmente efficace è quello di non dedicarci a più cose contemporaneamente. Dedichiamoci alle piccole cose e cerchiamo di essere organizzati.

4. Afferra la gioia e tienila stretta

Il più grande traguardo che tu possa desiderare è vivere una vita felice. Una vita ricca di energia positiva che ci incoraggia a guardare al futuro con speranza. La pura gioia potrebbe sembrare un’emozione fugace, ma anche se la senti solo per un momento, puoi tenerla e gustarla.

5. Smettila di preoccuparti del resto

La felicità funziona come l’amore sotto certi aspetti. Tuttavia la scienza ci dice che la chimica del cervello può aiutarci a modificare queste emozioni. Prima di attivare questi segnali dobbiamo però prima parlare di abitudini.

Esiste una formula per la felicità e sta nel cambiare il nostro modo di pensare. Quello che facciamo e pensiamo ogni giorno determinano quanto siamo felici. La felicità non ha niente a che vedere con quello che ci circonda ma è collegata invece al funzionamento del nostro cervello. La felicità non è “a portata di mano” perché letteralmente è già dentro di noi.

6. Apprezza le piccole cose

Tutti abbiamo quei piccoli momenti o quelle piccole cose che spesso passano sotto traccia o non vengono apprezzate a dovere perché sono insignificanti o sono dare per scontate perché viviamo in una cultura che osanna e celebra solo i grandi successi!

E se invece facessimo del celebrare le piccole cose un’abitudine?
La vita scorre attorno a noi mentre aspettiamo che il giorno del nostro grande successo arrivi portandoci pace interiore, soddisfazione e gioia. La verità però è che a volte sono le piccole cose che contano più di quelle grandi. Per cui godiamocele!

7. Circondati di persone positive

Uno degli errori più grandi delle perone è non accorgersi che la felicità è una scelta individuale. È vero, ogni scelta è influenzata dalle persone che fanno parte della nostra vita ma se ci circondassimo di persone migliori aumenteremmo di gran lunga le possibilità di vivere una vita ricca di gioia e successi.

Far entrare una persona con grande influenza positiva nella nostra cerchia potrebbe essere una delle scelte più importanti per la nostra felicità.

8. Ridi spesso, ridi adesso

Ultim’ora: Ridere ci fa sentir meglio! Siete sorpresi? Ovviamente no. Ora prova però a pensare all’ultima volta che hai riso e focalizzati sul quanto tempo è passato.
Preoccupati dalle nostre responsabilità, noi adulti non scherziamo più come quando eravamo bambini. È un dato di fatto.

Dovremmo però farlo più spesso perché è dimostrato che ridere riduce lo stress, rafforza il nostro sistema immunitario, migliora il nostro flusso sanguigno e, udite udite, rafforza le nostre relazioni.

9. Ama di più!

Cos’è reale?” Chiese il coniglio.
La realtà non è di cosa sei fatto” dice il Cavallo Magro. “È una cosa che ci succede

Nel libro di letteratura per bambini: “The Velveteen Rabbit” di Margery Williams, l’autrice racconta la storia di alcuni giocattoli alla scoperta della realtà. Il coniglio alla fine scoprirà che “reale” significa aver qualcuno (un bambino) che ti ama e che tu possa amare a tua volta.

Il libro racconta una lezione molto toccante che diventa un’ottima lettura prima di mettere i bambini a letto ma quando cresciamo ci viene insegnato che “reale” è stare attenti a scuola, avere un lavoro serio, crescere una famiglia e prepararsi alla pensione (se mai la vedremo ecco..). Da adulti sorridiamo nostalgicamente ripensando “a quando eravamo giovani e spensierati” e ai sospirando per i “bei tempi andati“. Perché sappiamo che la vita è molto più complicata di amare ed essere amati. Vero?

10. Trova la soddisfazione nella tua to-do list.

Ogni volta che spunto la casellina √ al fianco dei compiti elencati nella mia to-do list vivo una sensazione, a volte dura un secondo, a volte dura invece qualche minuto se non un’ora. Si tratta di un momento fugace in cui posso dire onestamente di sentirmi soddisfatto e beato. Lo senti dentro di te, dalla punta dei piedi alla testa.
Una sensazione di orgoglio, trionfo, stupore che ci spinge quasi a volerci bene. Ci sentiamo pieni di buoni intenti e risolutezza. È la sensazione di vedere il mondo sotto una lente diversa, è la sensazione di vivere il momento a 360°. Per riassumerla in breve: è sentirsi vivi!

11. Progetta la tua felicità

Versiamo i nostri soldi nella pensione integrativa. Prendiamo integratori e facciamo attività fisica. Speriamo che questi accorgimenti ci proteggano mano a mano che invecchiamo dimenticandoci però dell’unica cosa da salvaguardare, quella cosa che fa e farà la differenza nella qualità della nostra vita: la felicità!

Decenni di studi sulla psicologia della positività hanno dimostrato che alti livelli di benessere personale (dati dalla combinazione della soddisfazione generale della vita e dei sentimenti positivi) possono tradursi in una migliore salute fisica e una vita longeva.

In un rapporto del 2011 dell’Associazione Internazionale di Psicologia Applicata, Edward Diener, professore di psicologia emerito all’Università dell’Illinois, analizzò oltre 160 studi pertinenti e scoprì che seppur i sentimenti positivi non miglioravano i risultati per le persone con determinate malattie come il cancro, la felicità conduce ad una salute migliore in maniera “chiara e convincente“.

Cosa aspetti, prendi carta e penna e progetta la tua felicità!

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here